This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK
ambasciata_maputo

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi in visita a Maputo (19-20 luglio)  

Date:

04/29/2014


Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi in visita a Maputo (19-20 luglio)  

 

 

  Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è arrivato a Maputo, in Mozambico, prima tappa del tour africano che  include la Repubblica del Congo e Angola.

A Maputo, Renzi si è incontrato con il Presidente mozambicano Armando Guebuza, e nel pomeriggio la comunità italiana del Paese residente a Maputo.  

Il presidente del Consiglio era accompagnato da una delegazione di imprenditori, tra i quali, l'amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, l'ad di Saipem, Umberto Vergine e l’ad di Finmeccanica, Mauro Moretti.

Insieme a Renzi, anche il vice ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, che ha avuto incontri con gli imprenditori italiani e mozambicani.

  

INFOAFRICA

Missione di Renzi: Ambasciatore Vellano, a Maputo una “visita

solenne”

MOZAMBICO – “La visita è andata molto bene, sia sul piano organizzativo, l’abbiamo infatti organizzata con un preavviso breve, sia sul piano dei contenuti che hanno confermato l’eccellente stato delle relazioni tra Italia e Mozambico”: così l’ambasciatore italiano a Maputo, Roberto Vellano, commenta a InfoAfrica l’esito della visita ufficiale che sabato ha visto il presidente del Consiglio Renzi nella capitale mozambicana, prima tappa del viaggio in Africa che lo ha portato ieri in Repubblica del Congo e oggi in Angola.

“Vorrei sottolineare ancora una volta che si tratta di una visita storica. È la prima volta che il capo del governo italiano visita il Mozambico – dice l’ambasciatore Vellano – L’evento centrale è stato il lungo colloquio con il presidente Guebuza, ma il presidente Renzi ha incontrato anche i rappresentati dei partiti politici nazionali da Felipe Nyussi, candidato a succedere a Guebuza dal partito di governo Frelimo, al candidato del MDM (Daviz Simango) a una delegazione della Renamo” ex-movimento ribelle e prima forza dell’opposizione. Il presidente del Consiglio Renzi ha anche avuto un colloquio telefonico con Alfonso Dhlakama, leader della Renamo.

Una serie di colloqui con tutti i protagonisti della politica nazionale durante i quali è stata sottolineata la necessità che la situazione di crisi in corso da alcuni mesi (con la ripresa parziale delle attività armate tra Renamo ed esercito) venga risolta al più presto, anche alla luce degli impegni economici annunciati.

Sul fronte economico l’ambasciatore Vellano conferma che le parti hanno discusso di una “prospettiva di investimenti” nell’arco dei prossimi cinque anni di alcune decine di miliardi di euro (una cinquantina secondo l’annuncio di Renzi) da parte del gruppo petrolifero ENI. Per sbloccare gli investimenti il gruppo del cane a sei zampe attende però due passi normativi: da un lato l’approvazione del nuovo disegno di legge sugli idrocarburi (che dovrebbe essere approvato già entro la fine di Luglio, prima della chiusura della sessione dei lavori parlamentari) ma dall’altro anche la firma di un provvedimento specifico che riguarda l’impianto di liquefazione del gas e tutte le operazioni connesse nella zona di Palma. “Due aspetti – sottolinea l’ambasciatore – che ENI segue ovviamente con molto interesse”.

“È stata una visita solenne. Indubbiamente per quanto riguarda il Mozambico è stato l’evento più importante sul piano bilaterale. Una sorta di sigillo a quell’iniziativa Italia-Africa che era entrata già nel vivo con la missione di sistema guidata dal vice-ministro allo sviluppo economico Calenda e che sia per il numero di aziende sia sul piano economico è stata altrettanto importante” dice Vellano.

“Il prossimo passo – conclude l’ambasciatore – sarà la fiera internazionale di Maputo che si svolge l’ultima settimana di agosto e che quest’anno coincide con i 50 anni della manifestazione. Prevediamo di avere un intero padiglione di aziende italiane. Per ora si parla di circa 60 aziende italiane”.

 

Portal do Governo de Moçambique

Primeiro-Ministro Italiano visita Moçambique

 

NOTÍCIAS

PM italiano visita Moçambique

MOÇAMBIQUE E ITÁLIA: Relações com longa história

  

LUSA

Maputo Moçambique recebe primeira visita de um chefe de governo italiano

 

RFI

Matteo Renzi em visita oficial a Moçambique

 

Mediafax

Visita do PM italiano ao País: Moçambique e Itália procuram alavancar negócios

A Confederação das Associações Económicas de Moçambique (CTA) promoveu, no sábado, um encontro com uma delegação de 15 empresários italianos que se deslocaram ao País com o objectivo de explorar oportunidades de negócio em diversas áreas, com destaque para as de petróleo, gás e infra-estruturas.

Durante o encontro, denominado Fórum de Negócios Moçambique-Itália, inserido no âmbito da visita do Primeiro-ministro da Itália, Matteo Renzi, ao País, foram abertos vários canais de diálogo com vista ao estabelecimento de parcerias entre ambas as partes.

Segundo o presidente da Confederação das Associações Económicas de Moçambique, Rogério Manuel, os empresários moçambicanos apresentaram as potencialidades e oportunidades de negócio que o País oferece em diversas áreas económicas, mas que precisam de parcerias para a sua viabilização.

“Em todas as áreas há oportunidades e necessidades de investimento. Os empresários moçambicanos vieram para o encontro propor negócios aos italianos e tentar encontrar parcerias. Por isso esperamos que hajam ganhos para ambas as partes. A nossa expectativa é que Moçambique tire proveito do conhecimento e da musculatura financeira que a Itália possui”, explicou Rogério Manuel. Por seu turno, Francesca Blasone, chefe do Sector Comercial da Embaixada da Itália em Moçambique, referiu que os 15 empresários que compõem a delegação do Primeiro-ministro representam companhias ligadas a diversas áreas, com destaque para as de petróleo, gás e infra-estruturas, sendo que algumas já se encontram a operar no País.

Refira-se que este é, segundo Francesca Blasone, o maior encontro entre empresários moçambicanos e italianos, e segue-se ao Fórum Empresarial realizado em Maio último, em Maputo, durante a visita do vice-ministro do Desenvolvimento Económico da Itália, Carlo Calenda.

 


159